Vendere con l’Email marketing: Strategia in 3 step

email marketing

Non ci resta che piangere – Massimo Troisi, Roberto Benigni

Una delle opportunità più redditizie che hai a disposizione per monetizzare tramite il digitale è la vendita di infoprodotti. Lo strumento che puoi utilizzare per raggiungere questo obiettivo è l’email marketing, ed in questo articolo ti mostrerò come catturare le mail dei visitatori, e come utilizzarle per implementare una strategia vincente di email marketing.

Un infoprodotto viene solitamente realizzato in forma di e-book, di audiolibro o di insieme di video, e contiene delle informazioni utili ad imparare qualcosa – come un corso di lingua – oppure, nel caso di un audiolibro, ad usufruire di determinate informazioni, in modo differente dalla lettura.

Non necessariamente un infoprodotto deve essere stato realizzato da te. Più semplicemente, puoi pensare di venderne uno tramite affiliate marketing.

L’aspetto veramente importante è che tu sia in grado di effettuare queste 2 operazioni:

  1. portare traffico sul tuo sito o sulle tue piattaforme social
  2. implementare un’ottima strategia di email marketing

Generare traffico è il primo step della tua strategia. Non hai per forza bisogno di un sito web, ma è sufficiente che tu sia in grado di utilizzare efficacemente social come Facebook e Instagram, e che riesca a creare una pagina o un profilo, in grado di raccogliere una community ampia di persone interessate ad un determinato tema.

 

Nel primo caso, devi lavorare di SEO. Nel secondo, invece, puoi comprare il traffico – con Facebook Ads – ed indirizzarlo sui contenuti che hai preparato.

Come ottenere le mail dei visitatori

Il secondo step deve essere quello di riuscire ad ottenere le mail degli utenti che ti seguono.

Ti suggerisco tre possibili opzioni per farlo:

  1. prepara un lead magnet di valore
  2. utilizza un content upgrade, visibile solamente a coloro che ti lasciano la mail
  3. promuovi un contest, al termine del quale regalerai una o più copie del tuo infoprodotto

Un lead magnet è un regalo gratuito che l’utente riceve, in cambio della mail. Ovviamente deve essere di valore, ben targettizzato e, possibilmente, deve creare un interesse forte nei confronti di ciò che poi andrai ad offrire.

Facciamo qualche esempio. Se vendi un corso di tedesco, potrebbe essere la prima videolezione, in cui insegni l’alfabeto e la pronuncia di alcune parole. Se vendi un corso per imparare ad investire in azioni, potresti regalare un e-book, in cui introduci lo studente al mondo del trading e gli fai capire quali risultati potrà ottenere.

Un content upgrade è un contenuto, all’interno di un articolo, al quale puoi accedere solamente tramite la compilazione di un form in cui lasci la mail.

Un contest è tipicamente una strategia da adottare su una pagina Facebook o Instagram, e ti consente di ottenere una grande quantità di mail, in un periodo di tempo molto breve.

Implementare una strategia di email marketing

Ora che hai ricevuto la mail del visitatore, puoi passare al terzo step, ovvero utilizzare una strategia che ti permetta di aumentare ancora di più il valore percepito dall’utente e, infine, ti consenta di monetizzare, tramite la vendita dell’infoprodotto.

Quindi è molto importante che tu abbia la pazienza di saper attendere il momento giusto per vendere e non cerchi di spingere subito verso la chiusura della vendita.

La strategia consiste nell’inviare all’utente una serie di email, a diversi intervalli di tempo, in cui approfondisci gli argomenti dell’infoprodotto e tramite le quali fai intuire al potenziale cliente quale sarà il livello di qualità e di utilità, che riceverà una volta effettuato l’acquisto.

Continuiamo con l’esempio del corso di lingua tedesca.

Nella prima mail potrai mostrare un altro video del corso, nel quale tratti un argomento diverso dal precedente.

Nella seconda mail, puoi mostrare all’utente i benefici che otterrà, una volta che avrà terminato il corso – es. sostenere una conversazione in lingua tedesca durante un viaggio o potersi candidare ad un’offerta di lavoro che comprenda il tedesco come requisito per essere assunto.

Nella terza mail, invece potresti presentare il corso nella sua totalità, rendendo noti all’utente i titoli dei moduli e delle singole lezioni che sono contenuti nel corso, in modo tale da fargli comprendere la rilevanza di ciò che stai per offrirgli.

Nella quarta mail, puoi finalmente offrire l’infoprodotto. Per farlo, ti consiglio di creare una landing page orientata alla vendita, che integri al suo interno un sistema di pagamento oppure l’affiliate link, che ti consentirà di ricevere una percentuale sul prezzo pagato dall’acquirente.

La realizzazione di una buona landing page è fondamentale, al fine di massimizzare il tasso di conversione. Quindi cerca di curare nel dettaglio tutto ciò che renda fluido il processo logico, che porterà l’utente all’acquisto.

Nel caso in cui l’utente non acquisti al primo tentativo, puoi pensare di prendere due strade, per cercare di convincerlo.

Queste due strade dipendono principalmente dal fatto che sia te ad aver realizzato l’infoprodotto oppure se stai lavorando tramite affiliate marketing.

Nel primo caso, una buona strategia è quella di inviare altre email – ad es. con un’altra lezione del videocorso – e poi riformulare la proposta di acquisto, con l’applicazione di uno sconto sul prezzo iniziale.

Nel secondo caso, dato che difficilmente potrai utilizzare la leva del prezzo, devi necessariamente lavorare inviando altre email di valore ed effettuare un follow up.

Ti consiglio di effettuare sempre dei test e di misurare i risultati delle tue azioni, in modo tale da capire qual è la quantità di email che ti consente di accorciare la durata temporale del funnel e di massimizzare le conversioni degli iscritti alla tua mailing list.

E’ probabile infatti, che almeno all’inizio, avrai bisogno di un periodo di monitoraggio ed ottimizzazione delle tue azioni, che ti consentirà di migliorare le tue performance.

 

VEDI ANCHE: TUTTI GLI STRUMENTI E PIATTAFORME DI EMAIL MARKETING

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *