Creare una Landing Page che Converte: 12 trucchi di NeuroMarketing e NeuroWebDesign

landing page

Un Saluto a Gene Wilder

Come Creare una landing page che aumenta il ROI del vostro business? qi trovate i segreti di neuromarketing , neuro web design, persuasive copywriting e psicologia del consumatore che vi aiuteranno ad inserire i giusti elementi per guidare gli utenti verso il vostro obiettivo di business.

 

a) Less is More: negli anni 2000 degli psicologi ricercatori hanno eseguito quello che si chiama “lo studio della marmellata”. Si mettevano ad offrire tanti gusti di marmellata alle persone. Quando offrivano più di 3 gusti però la gente non sapeva più quale scegliere. Quindi dare troppe possibilità di scelta distrae il consumatore o meglio, come dice steve krug, li fa pensare.

landing page2

e cosa ne ricaviamo? un più alto tasso di conversione per la landing che ha meno scelte.

ab test

 

b. Neuro Web Design: i principi base del neuro web design insegnano che è possibile guidare la vista dell’utente con alcuni escamotage, utilissimo per portare l’attenzione verso il CTA

  • Il principio del incapsulazione dice che se crei una punto focale l’utente verrà attirato

landing landing33

  • il principio del contrasto per cui utilizzare schemi di colori precisi attira l’attenzione del utente. Potrebbe esservi utile anche leggere questo articolo sulla psicologia del colore di Andrea Saletti.

Cattura

  • Il principio delle frecce per cui se utilizziamo una freccia o un indicatore saremo portati a guardare dove va la freccia

guidare

  • Il principio del percorso per cui se disegnamo delle linee che convergono verso il CTA gli utenti saranno propensi a guardare li.

dfd

  • Il principio dello sguardo: diversi studi hanno provato che dirigere lo sguardo del testimonial verso il prodotto cattura l’attenzione. Di seguito trovate la mappa di calore o heat map che ne è la prova.

eye

 

c. Neuro Marketing: i principi di neuromarketing insegnano che con alcuni escamotage possiamo far prendere decisioni istintive agli utenti, come per esempio quella di acquistare. Molti di questi principi derivano dalle armi della persuasione di robert cialdini.

  • il principio dell’urgenza per cui se mettiamo fretta agli utenti questi avranno furia di completare la transazione. Amazon ne è un ottimo esempio. Qui trovate un ottimo articolo sull’urgenza applicato agli ecommerce di Neil Patel

urgenza

  • Il principio della scarsità per cui più una cosa è limitata più alla gente gli viene voglia di averla. Ryanair è un ottimo esempio.

urgenza

  • il principio della riprova sociale per cui se a tanta gente piace quella cosa piacerà anche a te. Apple è un ottimo esempio. se vi piace la parte social vi consiglio di leggere questo articolo di adespresso con un sacco di teorie interessanti

coda

  • Il principio della prova Gratuita: per gli utenti ricevere qualcosa di gratuito implica la creazione di un senso di obbligo nei confronti dell’azienda.

free

 

d) Persuasive Copywriting: esistono alcune parole che suscitano emozioni e se siamo capaci di suscitare emozioni andiamo ad influire sul ricordo e la memoria dello stimolo utilissimo per far rimanere nella testa dell’utente la voglia di comprare.

  • Tu: alla gente piace essere trattata “da persona a persona”
  • Gratuito: il gratuito piace a tutti
  • Perchè: se spieghi alle gente il perchè loro te ne saranno grati
  • Subito : la velocità è sempre apprezzata
  • Nuovo: un sacco di persone vogliono essere le prime a provare il prodotto, detti anche early adopter.

Esistono poi delle teorie molto carine su come scrivere dei titoli perfetti. La formula “magica” creata da Nathalie Nahai, la web psycologist, è

NUMERO / PAROLA INCENTIVANTE + AGGETTIVO + KEYWORD + PROMESSA

esempio: 3 modi incredibili per friggere un uovo con un calzino

Ovviamente dovete anche conoscere bene gli utenti e cimentarvi in AB test per capire quale cosa funziona meglio per il vostro business.

LETTURE CONSIGLIATE

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *