Come Analizzare una Campagna Mail? le 9 Metriche per il Successo

analizzare una campagna mail

Uno dei metodi più usati per Convertire i propri clienti è quello di creare campagne Mail chiamate Direct Email Marketing (DEM), per attirare gli user sul vostro sito con offerte personalizzate. Una volta che avete ottimizzato la Lead Generation sul vostro sito vi ritroverete davanti ad un Database di mail da sfruttare al meglio (potete sempre iniziare con www.mailchimp.com, programma online gratuito per fare DEM ottimo per i custom design).

Prima di qualsiasi analisi assicuratevi di aver taggato propriamente le campagne. Dovete sempre creare un URL che il vostro strumento di Analytics possa tracciare e riconoscere, per dare il giusto valore alla campagna. Lo strumento più utilizzato è URL Builder di Google, una volta creato il codice URL con gli utm_ necessari copiate il link nella vostra mail.

Gli elementi chiave per analizzare una campagna mail sono il provider di posta elettronica e il sito web (leggendo capitere perchè). Si può suddividere l’analisi in 3 punti, seguendo la logica acquisizione-comportamento-risultati:

1. Risposta della campagna: le metriche provengono quasi tutte dal provider

  • delivery rate = (n.mail inviate – n.rimbalzi) / n.mail inviate.  dato lo spamming i rimbalzi sono il modo migliore per misurare questo valore
  • open rate = n.mail aperte/n.mail inviate  (attenzione ai programmi che bloccano le immagini)
  • click-to-open rate (CTOR) = n.clic / n.mail aperte . la segmentazione per questa metrica è molto importante, sapere l’area geografica, il tipo di contenuto, old client ecc.
  • subscriber retention rate = numero abbonati – numero rimbalzi – numero rinunce abbonamenti / numero abbonati. questa è l’analisi più strategica dove potete misurare l’efficacia tecnica delle campagne nel corso del tempo. Calcolate il tasso di conversione e misuratelo per vari obbiettivi (ancora meglio se segmentate la frequenza di conversione).

2. Comportamento sul sito web

  •  Bounce Rate = n.visite della campagna email con una sola page view / n.visite della campagna email. Le campagne non devono fare promesse che il sito web non è poi in grado di mantenere, questo è ciò che state misurando
  •  Lenght of visit= % delle visite della campagna email che durano più di xx secondi. è molto utile se siete un sito web di soli contenuti e volete valutare il comportamento delle persone che provengono dalla sola campagna elettronica. L’obbiettivo può essere ad esempio 3 minuti. Per una persona normale occorrono 6 minuti dal momento in cui arriva sul sito per capire qualcosa in più del prodotto. Ecco come scoprire quali sono le visite davvero efficaci a livello di vendita.

3. Risultati per l’attività

  • Conversion rate = n.ordini/n.visite della campagna email. gli ordini possono rappresentare goals (more then 9 pagevies, download, abbonamenti rss ecc)
  • Avarage Revenue per Email Sent = profitti totali / n.email inviate ® è interessante sostituire il denominatore con i numeri di messaggi letti o inviati.
  • Email Campaign Profitability = (profitti generati – costo della campagna – costo dei beni venduti) / n.mail inviate. il costo della campagna è la lista, l’invio dei messaggi ecc

VEDI ANCHE: i 7 consigli di Avinash Kaushik sul Digital Design per migliorare l’user experience

Nota: ricordate di non essere invasivi, mettete il link grosso per togliere l’abbonamento e usate messaggi pertinenti. Trattate i clienti esattamente come vorreste essere trattati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *