NeuroMarketing: cogito, ergo… compro!

neuromarketing

La prima regola del Neuromarketing è che” un acquisto è il risultato di un’emozione che si realizza posteriormente”. Ma partiamo dalle basi, cos’è un emozione? cosa c’entra esattamente col marketing?

Intanto un’emozione è uno stato irrazzionale che risiede nel nostro subconscio e che influenza gli aspetti razionali dei processi decisionali. Infatti, se l’emozione è positiva, l’acquisto può essere effettuato, a breve o lungo termine. Il neuromarketing consiste nell’utilizzazione dei metodi e nelle investigazioni della neuroscienza, connessi al marketing e all’osservazione della risposta del consumatore agli stimoli d’acquisto.

Ogni giorno questo aspetto diventa sempre più fondamentale per il digital marketing, visto che lo sviluppo della neuroscienza “ci apre le porte del cervello” e quindi, ci spiega quali sono i motivi che ci spingono a comprare.

il processo decisionale convenzionale può essere riassunto con un piccolo schema interpretativo:

PENSO – SENTO – DECIDO

La prima parte viene realizzata attraverso il cervello nuovo, la seconda col cervello medio e l’ultima col cervello primitivo, ciò vuol dire che il nostro subcosciente si concentra sugli aspetti di sopravvivenza (bisogni primari) e sulla libido sulle emozioni. Questo implica quindi che noi non compriamo sempre per necessità, ma siamo positivamente invogliati anche da stimoli, piaceri e confort.

Riportiamo qui un paio di regole basilari da tenere bene a mente:

  • il pensiero non si separa mai dalle emozioni
  • ogni persona è unica
  • la parte cosciente del nostro cervello rappresenta solo il 5%, il restante 95% è la parte non cosciente
  • attuiamo scelte influenzate dalla nostra memoria (che è selettiva). La memoria non è qualcosa di fisso, ma si modifica grazie agli stimoli
  • l’emozione è la forza motivatrice più importante dell’essere umano
  • la decisione di acquisto dipende soprattutto da fattori emotivi (e non dal prezzo e funzionalità!)
  • l’emozione è ciò che un individuo desidera e sfrutta in una marca, questo ne aumenta il valore

Ecco quindi che comprare il concetto di valore (e di catena di valori), ma perchè è importante? “associare valori ad una marca è vitale per provocare mozioni nei nostri clienti”!

Ecco alcune tattiche da seguire per dare importanza ai valori e raggiungere i nostri obbiettivi di marketing:

  • ottenere la VALIDAZIONE SOCIALE, siamo nell’era della raccomandazione
  • la MIA DECISIONE è corretta perchè E’ LOGICA
  • usare lo STORYTELLING, la cultura dell’oratoria
  • siamo PERSONE! ricordatevi di usare linguaggio umani e sentimenti umani
  • utilizzare il concetto di SCARISITà  (offerte limitate, tempo limitato ecc)
  • l’importante è IL CONSUMATORE, non importa quello che fa il prodotto, conta quello che ci puoi fare

Ecco a voi un  video decisamente esplicativo

 

Federica Brancale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *